MEGLIO UN BLOG O UN SITO?

Almeno per le aziende o i liberi professionisti, si tratta di un falso problema. C’è un evidente alto livello di confusione, determinato in parte dalla qualità (poca) e in parte dalla quantità (troppa) delle informazioni che circolano sull’argomento. Vediamo di mettere un po’ d’ordine per caratteristiche e finalità. 

In poche parole: se con il Sito mostrate ai potenziali clienti la qualità, la convenienza, l’unicità dei vostri prodotti/servizi, nel Blog mostrate il vostro livello di conoscenza nel vostro mestiere.

SITO WEB
  • CHI SIAMO (storia)
  • COSA FACCIAMO (prodotti/servizi)
  • COSA DICONO DI NOI (testimonials)
  • DOVE SIAMO (mappa e contatti)
BLOG
  • COSA SAPPIAMO (consigli/soluzioni/notizie)

BLOG=BUON POSIZIONAMENTO?

I post/articoli di un Blog aumentano sicuramente le possibilità di un buon posizionamento nei motori di ricerca. Ciò presuppone contenuti pertinenti al contenuto del sito e una frequenza minima di pubblicazione (7-10 giorni).
In pratica, vista la facilità d’uso, l’azienda stessa può scrivere i post. Chi meglio conosce l’attività? Ma per ottimizzare e posizionare un post nel motore di ricerca (Google in primis) è necessario conoscere alcune tecniche SEO. La soluzione è affiancare al “blogger” un esperto, in grado di correggere il tiro e/o dare istruzioni a riguardo.

CONVERSIAMO?

Aprirsi alla conversazione, ovvero abilitare i visitatori all’inserimento di commenti è l’arma più potente per coinvolgere i clienti ma può diventare un’arma a doppio taglio: perché significa anche, forse soprattutto, gestire la criticità.

Il caso RTL 102.5 e Golden Point è diventato l’esempio ufficiale di come NON vanno gestiti i commenti negativi.
Con questa breve presentazione chiudo la prima parte. Per la serie se volete saperne di più stay tuned, ma se hai anche tu un Blog o ne vorresti uno e hai osservazioni/domande da fare lasciale nei commenti saranno sicuramente utili! (continua)